Alta Edilizia sceglie ancora una volta Palazzani

Affidabilità, qualità, contenuti tecnici elevati.

Alta Edilizia sceglie ancora una volta Palazzani Alta Edilizia sceglie ancora una volta Palazzani Alta Edilizia sceglie ancora una volta Palazzani Alta Edilizia sceglie ancora una volta Palazzani

Affidabilità, qualità, contenuti tecnici elevati e prestazioni eccellenti sono elementi che hanno portato L’azienda Alta Edilizia a scegliere nuovamente Palazzani.

L’azienda Alta Edilizia opera da molti anni nel campo del noleggio piattaforme, ponteggi elettrici ed impalcature; in quest’ambito lavorativo la sicurezza è fondamentale e affidarsi ad un’azienda leader nel settore non poteva che essere la scelta migliore. La filosofia Palazzani si sposa perfettamente con il pensiero aziendale di Alta Edilizia, dove la professionalità si dimostra soprattutto sul campo. La preparazione degli operatori di Alta Edilizia, la loro competenza e esperienza nel settore hanno fatto il resto.

<< La qualità costruttiva permette di ottenere il massimo della produttività in un settore come quello dell’edilizia ma, non solo. Proprio per questo riteniamo Ragni Palazzani eccellenti e versatili.>> Afferma fiero il Sig. Emanuele Siragusa – commerciale dell’Alta Edilizia.

Un esempio lampante, e aggiungiamo molto in voga in questo periodo storico, sono le lavorazioni che devono essere svolte alle antenne di telecomunicazione per adeguamento delle stesse alla tecnologia 5G e proprio questo è stato uno degli ultimi lavori svolti da Alta Edilizia dove sono state impiegate addirittura tre macchine Palazzani nello stesso momento: XTJ 37+/C, TSJ 39/C e il grande XTJ 52+/C.

Sono ancora una volta i nostri clienti a confermarci che le nostre sono le macchine adatte a questo tipo di lavoro, ogni giorno ci mandano feedback postivi e fotografie di macchine al lavoro in posti praticamente irraggiungibili con qualsiasi altro mezzo se non con una piattaforma ragno: dislivelli importanti, terreni sconnessi, fango, fitti alberi, archi storici, vie strette e arzigogolate dei centri storici, questo è ciò che le piattaforme aeree devono spesso affrontare per arrivare e poi lavorare su una singola antenna.

<< In breve questo lavoro è stato un vero e proprio trionfo, in quanto abbiamo utilizzato i nostri due ragni più grandi insieme per alzare un pennone da più di 500kg: per ovvie ragioni bisognava smorzare il peso su due forze di lavoro differenti e cosi abbiamo scelto di utilizzare il TSJ 39 e L’XTJ 52+ insieme muniti dei loro potenti verricelli idraulici. Mentre abbiamo utilizzato la XTJ 37+ con il cestello per posizionare poi il pezzo sulla cima dell’antenna.>> ha dichiarato il Sig. Siragusa.